Ancora chiuso al pubblico nei giorni festivi il museo di Eraclea

fracobollo dedicato a cattolica eracleaPer la quarta domenica consecutiva rimarrà chiusa al pubblico l’area archeologica di Eraclea Minoa. Anche domani gli impiegati svolgeranno soltanto il servizio di custodia e vigilanza, ma resteranno chiusi al pubblico il museo archeologico, l’acropoli e il famoso anfiteatro greco raffigurato anche in un francobollo turistico delle Poste Italiane. La responsabile del servizio archeologico della Soprintendenza di Agrigento, Almira De Miro, aveva spiegato che “non si può garantire l’apertura del sito la domenica perché i custodi impiegati nell’area archeologica di Eraclea Minoa, secondo le disposizioni dell’amministrazione centrale, non possono superare il tetto massimo del 33% di giornate lavorative nei giorni festivi".

Ma il capo del personale dell’assessorato ai beni culturali, Angelini, aveva comunicato al sindaco Piro la notizia che era stato raggiunto l’accordo con i sindacati, e quindi anche ad Eraclea Minoa i custodi sarebbero rientrati in servizio pure nei giorni festivi. Nonostante le rassicurazioni, però, rimarrà un’altra domenica chiusa al pubblico l’area archeologica. “E’ soprattutto nei giorni festivi che vengono famiglie e turisti, in tanti si lamentano della chiusura del museo oltre che di altri disservizi”, dice Ernesto Ragusa, titolare di un ristorante ad Eraclea Minoa. Intanto, i consiglieri comunali del Pd, Giuseppe Vizzi e Nino Augello, propongono al sindaco “di stipulare una convezione con la Soprintendenza di Agrigento per offrire ai residenti di Cattolica Eraclea l’accesso gratuito nell’area archeologica di Eraclea Minoa, sul modello di quella sottoscritta ad Agrigento, dove i residenti entrano gratis alla Valle dei Templi”.