Allarme erosione ad Eraclea. Ecco il progetto da 9 milioni di euro

barriere sommerseUn dibattito pubblico per discutere del fenomeno dell'erosione costiera, in seguito alle recenti mareggiate che hanno devastato la spiaggia e la pineta di Eraclea Minoa.  L'incontro, promosso dall'associazione "Cattolica Eraclea Online", si terrà domani pomeriggio alle ore 18:00 presso il centro sociale "Falcone e Borsellino" di Cattolica Eraclea. Parteciperanno anche il sindaco Cosimo Piro, alcuni geologi e l’ingegnere Attilio Santini, il professionista che ha realizzato, in collaborazione con la società “Aqua Tecno” di Roma, il progetto, dal costo complessivo di circa 9 milioni di euro, contro l’erosione ad Eraclea Minoa.

Ecco alcuni dettagli del progetto. “Si tratta di 3 barriere di pietra naturale poste sott’acqua, a 60-70 centimetri sotto il livello del mare – spiega Santini – due sono delle dimensioni di 530 metri, una di 720 metri, e saranno posizionate in maniera parallela alla spiaggia. Si tratta di un studio geo-marino sviluppato sul modello matematico. Per realizzare il progetto – informa Santini – abbiamo misurato tutte le possibili variabili che determinano l’erosione costiera: i venti, le correnti, la tipologia della sabbia, ecc., abbiamo concluso che le barriere sommerse siano un buona soluzione per far fronte all’erosione della spiaggia di Eraclea Minoa”.  Questo tipo di intervento dovrebbe risultare ecologicamente corretto poiché ridurrebbe al minimo i possibili impatti diretti ed indiretti sull'ambiente.