ERACLEA MINOA: SALVAGUARDIA DELLA COSTA

eraclea minoaDibattito aperto sull'erosione costiera in seguito all'intervento dell'ambientalista Antonio Vanadia. Ecco l'intervento di Sergio Marsala, presidente dell'associazione Eraclea Minoa Futura.
Credo che il Dr. Antonio Vanadia abbia una visione parziale e soggettiva del problema e per tale ragione dissento dalle considerazioni espresse nel suo articolo su Eraclea Minoa. L’unica soluzione proposta è quella del “non fare”. Francamente lo ritengo mortificante ed umiliante per una realtà di pregio. Non credo che il turismo balneare di cui parla abbia dato i frutti sperati, anzi su questo argomento vorrei essere smentito visto che l’economia locale sino ad oggi non né ha tratto alcun beneficio. Qui parliamo di un costone che rischia di franare e che si porta via quel che rimane del sito archeologico di Eraclea Minoa e di una macchia boschiva che sta per sparire.

Perché queste considerazioni non venivano fatte negli anni trascorsi visto che il progetto risale agli inizi degli anni ’90? Solo adesso che qualcosa pare che si muova per la tutela di quel che rimane, grazie alla sensibilità degli Amministratori locali, ci si ricorda che Eraclea Minoa esiste. Poi ci viene da chiedere: come fanno i turisti che visitano Eraclea Minoa e le comunità locali a spostarsi nella limitrofa spiaggia di Bovo Marina visto che non è possibile accedervi con i mezzi perché occorrerebbe attraversare delle proprietà privata. Evidentemente vuole privare circa 30.000 turisti che tutti gli anni visitano Eraclea Minoa e le numerose comunità locali a recarsi al mare. Tutti noi abbiamo lo stesso obiettivo: la salvaguardia e la tutela dell’ambiente e per questo ci stiamo battendo. Proponga delle soluzioni valide ed aderenti alla realtà e tutti noi staremo al suo fianco.

 
 Dott. Sergio Marsala

Presidente Associazione Culturale “Eraclea Minoa Futura