Erosione Eraclea, dibattito aperto. Il sindaco replica a Vanadia

eraclea minoaHa suscitato numerose reazioni l’intervento dell’ambientalista del WWF Antonio Vanadia in merito al progetto contro l’erosione costiera ad Eraclea Minoa. “Mi fa piacere che l’ambientalista Vanadia si occupi della nostra località balneare, che comunque rimane ad alto rischio erosione per cui servono interventi urgenti – replica il sindaco di Cattolica Eraclea, Cosimo Piro -. La nostra preoccupazione non è per la case che distano centinaia di metri dal mare e che sono assicurate – dice il primo cittadino – ma per la spiaggia, la pineta e per l’equilibrio del sito archelogico".

"Proprio ieri, all’Assemblea regionale siciliana, alla presenza dell’assessore regionale al territorio e all’ambiente, è stato presentato il Piano per la difesa della coste, ed Eraclea Minoa – dice il primo cittadino – è stata inserita tra la priorità di intervento. Continueremo a sollecitare l’approvazione e il finanziamento del progetto che prevede la realizzazione di tre barriere sommerse che non causano impatto ambientale. Siamo i primi a volere salvaguardare Eraclea Minoa, il progetto che proponiamo prevede anche la ricostruzione della spiaggia, il restauro ambientale e il consolidamento del costone roccioso di Capo Bianco”. E’ intervenuto anche Sergio Marsala, presidente dell’associazione Eraclea Minoa Futura: “Credo che Vanadia abbia una visione parziale e soggettiva del problema. L’unica soluzione proposta è quella del non fare, francamente la ritengo mortificante ed umiliante per una realtà di pregio come Eraclea Minoa”. “Quale alternativa propone l’ambientalista Vanadia al progetto esistente contro l’erosione? – si chiede Domenico Oliveri, presidente dell’associazione Cattolica Eraclea Online – o dobbiamo lasciare Eraclea Minoa al suo destino e veder scomparire una delle spiagge più belle del mondo? Da un lato Vanadia dice delle cose giuste, ma dov’erano gli ambientalisti quando dieci, venti, trenta anni fa si compiva lo scempio ad Eraclea Minoa?”.