Da 6 mesi chiuso al pubblico nei festivi il museo di Eraclea

museo chiuso

Nonostante le proteste, gli appelli e le rassicurazioni, da sei mesi circa rimane “regolarmente” chiusa al pubblico, nei giorni festivi, l’area archeologica di Eraclea Minoa. Grande delusione per famiglie, visitatori e guide turistiche. Un gruppo di camperisti tedeschi e una comitiva di ragazzi milanesi, domenica scorsa, hanno dovuto rinunciare, con dispiacere, alla visita ai resti greci, all’anfiteatro e al museo archeologico di Eraclea Minoa. Il cancello, la domenica, continua ad essere chiuso, così come durante le festività natalizie. Probabilmente la situazione si protrarrà anche per le festività pasquali.

Nei giorni festivi, infatti, gli impiegati svolgono soltanto il servizio di custodia e vigilanza, ma resta rigorosamente chiusa al pubblico l’area archeologica e dunque anche l’anfiteatro greco raffigurato, l’anno scorso anche in un francobollo speciale turistico emesso dalle Poste Italiane in collaborazione con il ministero della comunicazione. La responsabile del servizio archeologico della Soprintendenza di Agrigento, Almira De Miro, ha più volte spiegato che “non si può garantire l’apertura del sito la domenica perché i custodi impiegati nell’area archeologica di Eraclea Minoa, secondo le disposizioni dell’amministrazione centrale, non possono superare il tetto massimo del 33% di giornate lavorative nei giorni festivi". Ma il capo del personale dell’assessorato ai beni culturali, Angelini, aveva assicurato al sindaco Cosimo Piro, intervenuto dopo le proteste dell’associazione Guide Turistiche di Agrigento, che i custodi sarebbero rientrati in servizio pure nei giorni festivi e che quindi l’area archeologica poteva essere riaperta al pubblico. Nonostante le rassicurazioni, però, rimane chiusa al pubblico, nei giorni festivi, l’area archeologica di Eraclea Minoa. “Ma è soprattutto nei giorni festivi che vengono famiglie e turisti, in tanti si lamentano della chiusura del museo oltre che di altri disservizi”, spiegano i titolari dei ristoranti ad Eraclea Minoa. I consiglieri comunali del Pd, Giuseppe Vizzi e Nino Augello, avevano anche proposto al sindaco “di stipulare una convezione con la Soprintendenza di Agrigento per offrire ai residenti di Cattolica Eraclea l’accesso gratuito nell’area archeologica di Eraclea Minoa, sul modello di quella sottoscritta ad Agrigento, dove i residenti entrano gratis alla Valle dei Templi”.