Il giovane Carmelo Greco in lista nel Pd

carmelo grecoCarmelo Greco, 33 anni, laureato in Scienze Politiche, candidato di Generazione democratica

Master in Diritto Comparato ed Europeo, si occupa di marketing ed organizzazione aziendale. Dal 2006 è anche presidente di Méditerranée-Earth in Progress, interessante “creatura” che lavora nel campo della cooperazione internazionale per l’area “Euro-mediterranea” e della progettazione sociale per il terzo settore. E’ candidato nelle lista del Pd alla Camera nel collegio Sicilia 1. Ecco le ragioni del suo impegno politico.
 
«Mi metto al servizio del progetto Veltroni perché vedo le nuove generazioni come motore per il futuro, non più semplici portatori d’acqua, ma parte attiva e propositiva dei processi di crescita e rilancio della società. Sarebbe molto facile per i giovani rifugiarsi nell’antipolitica, come risposta ai “baroni” delle potrone, invece seguiremo la via più difficile, ma decisamente più utile, vogliamo incalzare la politica, spingere i partiti a rinnovarsi, ad aprirsi alla società, a lasciare spazio alle idee che stanno cambiando l’Italia.

Bisogna sostenere una Riforma della Legge 30 (legge Biagi), mitigandone gli eccessi anglosassoni e tutelando maggiormente i salari e complessivamente la risorsa umana, qualunque essa sia la forma di precariato un precario non potrà guadagnare meno di 1000 euro.

Vanno potenziati i fondi per la ricerca scientifica, per i saperi in tutte le sue peculiarità, evitando di mortificare continuamente il mondo della ricerca universitaria. Spingere ulteriormente sull’erogazioni di contributi a fondo perduto per il “Diritto allo Studio”, ad esempio  per l’affitto della casa per gli studi, l’acquisto di PC, frequenza ai master-post-laurea e scuole di specializzazione, progetti Erasmus, etc.

Una politica più orientata alle competenze che alle “conoscenze personali”.

In economia vanno potenziate le politiche infrastrutturali in agricoltura, dirette fornire agli agricoltori una viabilità rurale dignitosa, che metta nelle condizioni gli imprenditori agricoli di stare sul mercato come gli agricoltori delle migliori economie agricole europee.

Sostenere un sistema turistico integrato, che valorizzi l’inestimabile patrimonio e lo renda fruibile dal punto di vista dell’offerta, con una gestione ottimizzata dei fondi (la toscana spende 50 Mln di euro la Sicilia ne spende 300 mln di euro, con risultati totalmente aberranti);

Saranno tanti i temi che affronteremo durante questa campagna elettorale, ma saremo concreti, pratici, pragmatici e non venditori di fumo e parole… Parleremo alle generazioni under 40, oggi ai margini della scena socio-politica.

Noi ci siamo, per diventare protagonisti nella nostra terra. Vogliamo rimanere in Sicilia per conquistare  passo dopo passo con la forza delle idee il cuore dei siciliani che vogliono alzare la testa».

Dott. Carmelo Greco