Cattolica, un elisoccorso nello stadio comunale

stadio comunale "Emanuele Schembre"Il campo sportivò potrà essere utilizzato come pista di atterraggio per l'eliambulanza 

Lo stadio comunale “Emanuele Schembre” di Cattolica Eraclea potrà essere utilizzato come pista di atterraggio per l’elisoccorso. L’iniziativa è promossa dal comando dei Carabinieri in collaborazione con il sindaco Cosimo Piro e il comandante della Polizia municipale Pasquale Campisi.
“Nel dicembre scorso – racconta il comandante della stazione dei Carabinieri, Fabio Natale – una ragazza cattolicese è rimasta vittima di un grave incidente stradale, adesso per fortuna sta bene. Coloro i quali come me – spiega il maresciallo Natale – hanno vissuto l’episodio in prima persona si sono potuti rendere conto come a volte anche un solo minuto può rivelarsi vitale. La ragazza – prosegue il maresciallo – dopo essere stata trasportata in ambulanza all’ospedale di Ribera è stata successivamente trasferita all’eliporto del San Giovanni di Dio di Agrigento da dove, con l’eliambulanza, è stata poi trasportata all’ospedale Civico di Palermo. Nel discutere di quest’aspetto con il sempre disponibile dottor Leonardo Cammalleri abbiamo pensato di verificare le condizioni per la presenza di un eliporto a Cattolica. Dopo averne parlato con un pilota, viste le difficoltà a creare un luogo apposito, abbiamo pensato con il sindaco e la Polizia municipale di rendere disponibile lo stadio comunale per un eventuale atterraggio”. L’area dello stadio si presta infatti allo scopo, oltre che per motivi di ampiezza anche per via della presenza dei riflettori. Già da adesso, in caso di richiesta dei sanitari del 118, previe le minime condizioni di sicurezza per l’atterraggio, gli uomini dell’Arma locale e della Polizia municipale saranno in grado di assicurare l’apertura tempestiva del campo sportivo in qualsiasi momento.

Si tratta di una lodevole iniziativa che testimonia l’impegno quotidiano delle nostre istituzioni a favore della comunità cattolicese.