Eraclea, per un cane in spiaggia rissa sfiorata tra bagnini e turisti. Intervento dei carabinieri

cane in spiaggiaSono intervenuti i carabinieri di Siculiana, ieri mattina, per sedare un litigio tra turisti e bagnini scoppiato a causa di un cane portato in spiaggia. 

 


Una coppia di turisti catanesi erano sdraiati a prendere il sole con il loro cane nella terza spiaggia di Eraclea Minoa, vicino alla postazione di salvataggio della cooperativa Ulisse. Il cane, un cirneco dell'Etna, abbaiava e giovava con la sabbia.

Una signora si è sentita infastidita e, avendo dalla sua parte l'ordinanza della Capitaneria di porto che vieta l'accesso ai cani in spiaggia, si è rivolta ai bagnini. Così, Franco Navarra, uno dei quattro assistenti bagnanti, ha invitato la coppia catanese a legare il cane all'interno della pineta. Ma la coppia si sarebbe rifiutata energicamente, un parola tira l'altra e con l'uomo si è sfiorata la rissa. Nel contempo sono arrivati i carabinieri che hanno provveduto ad identificare la coppia e per il marito, un cinquantenne catanese, è scattata una multa.

Intanto, nel pomeriggio, il bagnino Antonino Termine, anche alla luce di quanto successo in mattinata, ha costretto un turista milanese ad allontanare il barboncino, questa volta senza problemi, sorpreso a defecare in spiaggia.

 

b

 

I commenti sono chiusi