CAPITANERIA di Porto Empedocle, cambio al vertice. Lascia Trogu arriva Ciringione

troguLunedì 8 settembre alle ore 10.30, nel piazzale della Capitaneria di porto di Porto Empedocle avrà luogo la cerimonia di passaggio di comando tra il capitano di fregata Maurizio Trogu ed il capitano di Fregata Vito Ciringione. Dopo tre anni di permanenza il comandante Maurizio Trogu lascia la giuda della Guardia costiera empedoclina, per ricoprire il prestigioso incarico di capo ufficio Aree Marine Protette presso il Ministero dell'Ambiente a Roma.

Al suo posto arriva il comandante Vito Ciringione, 44 anni, spostato e padre di due figli, proveniente dalla Direzione Marittima di Palermo dove ha ricoperto l'incarico di Capo Ufficio Demanio. Presenzierà la cerimonia di passaggio di consegne il Direttore marittimo della Sicilia Occidentale, contrammiraglio Ferdinando Lavaggi.

Sotto il comando di Trogu sono stati effettuati importanti lavori di riqualificazione del porto empedoclino, quali l'avvio delle opere di dragaggio, la sistemazione dei punti di attracco, la pavimentazione delle banchine commerciali, la demolizione dei manufatti ex Montedison, la riqualificazione della torre di Carlo V e da ultimo, la demolizione dei manufatti di via Gioeni.

La città di Porto Empedocle ha conferito a Trogu la cittadinanza onoraria per aver contribuito allo sviluppo e alla valorizzazione dell'intero territorio. Lo stesso riconoscimento è stato proposto ultimamente dal presidente del Consiglio comunale di Lampedusa, per la significativa attività svolta presso la più grande delle Pelagie.

Il nuovo comandante Vito Ciringione, in procinto di insediarsi, conosce bene la realtà di Porto Empedocle in quanto dal 1992 al 1995 ha ricoperto il ruolo di ufficiale tecnico. Alla cerimonia è annnciata la presenza di tutte le massime autorità provinciali e la deputazione regionale e nazionale.

Nello schieramento, oltre a tutto il personale del Compartimento marittimo, saranno presenti anche rappresentanze di Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Croce Rossa in quanto il Comando della Capitaneria di Porto include quello del Presidio militare della Provincia. Schierati anche i gonfaloni di tutti i comuni costieri e rappresentanze dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia e dell'Unione Nazionale Ufficiali in Congedo.

 
v

 
Da: www.agrigentonotizie.it