Appalto San Calogero, il direttore dei lavori denuncia “presunte infiltrazioni mafiose”

http://www.comunicalo.it/images//1%20asancalo.jpg Proseguono tra gravi accuse e polemiche i lavori di consolidamento del monte San Calogero. Il direttore dei lavori, architetto Francesco Canzoneri, sporge denunce “di falso e  di presunte infiltrazioni mafiose” alla Procura della Repubblica di Agrigento. 

POLITICA. Appalto San Calogero, l'opposizione chiede Consiglio comunale urgente 

 

In una lettera inviata anche all’assessorato regionale Territorio e ambiente, al sindaco, al segretario comunale e ai consiglieri comunali e al dirigente dell'Utc architetto Nicolò Buscemi, Canzoneri afferma testualmente: “A seguito visura contratto di appalto presso l’Agenzia delle entrate di Agrigento, rilevato che direttore tecnico dell’impresa appaltatrice risulta essere Calogero Bennardo e Alessandro Vetro, figure mai viste ad oggi in cantiere… Falsa quindi la figura di Felice Bennardo nella qualità di direttore tecnico, di conseguenza falso ogni atto dallo stesso redatto relativamente ai lavori di riferimento. Saranno inoltrate querele di falso a ogni singolo atto dallo stesso redatto relativamente ai lavori di consolidamento della rupe San Calogero.Vista poca chiarezza nella certificazione antimafia  relativa ai personaggi sopra indicati si chiede immediata visione di tale certificazione di ogni singolo componente. Certificazione non allegata al contratto depositato all’Agenzia delle entrate di Agrigento”.

Inoltre, prosegue Canzoneri, “visto che Marco Ferri risulta come da allegati forniti dall’impresa, fornitore di mezzi e materiali, si palesano, con manifesta evidenza, le condizioni del 'subappalto celato' e pertanto il pericolo di gravi infiltrazioni mafiose. Canzoneri conclude “chiedendo all’amministrazione comunale urgenti provvedimenti al fine di chiarire la vicenda e nel chiedere l’immediato intervento della Procura della Repubblica”.

Il Comune di Cattolica Eraclea, così come la impresa appaltatrice, annunciano denunce a Canzoneri per diffamazione. Il sindaco, nel sostenere che le denunce di Canzoneri sono infondate, ha fatto sapere che prenderà tutte le iniziative utili al fine di tutelare danni morali e patrimoniali.

Articoli correlati…

Nuova "bufera" sul capo dell'ufficio tecnico Buscemi per il consolidamento della rupe San Calogero 

 

http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/imgad?id=CKf5zubOlMKU9wEQ1AMYMTII0HfAxKs2A9Q