ANTIRACKET. Nuova intimidazione contro Giuseppe Catanzaro, vertice in Prefettura col ministro Alfano

http://www.narcomafie.it/articoli_2007/immagini/art3_12_2007.jpgNuova intimidazione ai danni dell'imprenditore antiracket agrigentino Giuseppe Catanzaro, presidente di Confindustria agrigentina.

SOLIDARIETA'. Cutrò: "Presidente Catanzaro andiamo avanti a schiena dritta"

Il presidente Lombardo: "La Regione è accanto a chi della lotta al racket ne ha fatto una ragione di vita"

 

Ignoti hanno lasciato sul muro di recinzione della sua azienda una teca in vetro con una croce su un piano di velluto rosso. Il crocifisso sarebbe stato collegato con dei fili elettrici ad una batteria.

I fatti risalgono all'11 ottobre scorso anche se la notizia è trapelata soltanto nelle ultime ore. Per gli investigatori si tratterebbe di un' intimidazione legata all'attività antimafia di Catanzaro che ha denunciato il pizzo e aveva subito altri attentati. L'imprenditore già da mesi era sotto scorta, le misure di sicurezza sono state rafforzate.

http://www.adnkronos.com/IGN/Assets/Imgs/A/alfano_inf--200x150.jpg"L'imprenditore fa impresa per il bene della colletività e la circostanza di essere un eroe di necessità è un fatto emergenziale. Siamo accanto a tutti quegli imprenditori che non solo rischiano la vita ma che si pongono anche come buon esempio per i loro colleghi e per i cittadini".Lo ha detto il ministro della Giustizia Angelino Alfano stamattina in Prefettura ad Agrigento al termine di un vertice convocato per fare fronte all'emergenza idrica della provincia di Agrigento riferendosi all'ennesima intimidazione subita dal presidente provinciale di Agrigento di Confindustria Giuseppe Catanzaro.

Anche il procuratore della Repubblica Renato di Natale è intervenuto dicendo: "C'è – ha detto – chi tende a scoraggiare l'azione coraggiosa di Giuseppe Catanzaro ma da parte dei magistrati e delle forze dell'ordine c'è la massima attenzione".

 

h