Agrigento, “la mafia dietro il traffico di droga”. Operazione “Capo dei capi”, 27 in manette

http://www.agrigentoflash.it/assets/0002/1855/DSC_7310_resize.JPGI carabinieri di Agrigento hanno eseguito nella notte un maxi blitz antidroga. 27 le persone arrestate tra la città dei templi, Palermo, Porto Empedocle, Ravanusa, Catania e Torino. Un indagato suggito alla cattura è ricercato.

Il capitano della Compagnia agrigentina, Giuseppe Asti, ha spiegato che il traffico di droga sarebbe andato avanti con il consenso della mafia locale. Il "capo dei capi" avrebbe chiesto, inoltre, l'autorizzazione alla famiglia Grassonelli per espandere il traffico di stupefacenti anche in territorio di Porto Empedocle.

L’operazione è stata chiamata "capo dei capi", come il film su Totò Riina, perché uno dei giovani arrestati, il 26enne agrigentino Daniele Pirrone, voleva emulare il boss corleonese acquistando droga all’ingrosso e distribuendola a pusher che si occupavano dello smercionel territorio agrigentino.

Le indagini effettuate con l'ausilio di intercettazioni telefoniche, pedinamenti e riprese con videocamere nascoste, ha permesso di smantellare un’organizzazione dedita all'attività di spaccio di sostanze stupefacenti.
All'operazione hanno preso parte oltre 150 uomini dell’Arma dei carabinieri. della Compagnia di Agrigento, coadiuvati da quelli delle Compagnie Carabinieri di Cammarata, Canicattì, Licata, Sciacca e del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Agrigento e delle Compagnie di Gravina di Catania, Palermo Piazza Verdi e Torino Mirafiori.

Le 28 ordinanze di custodia cautelare (una tuttora in fase di esecuzione) sono state emesse dal gip del Tribunale di Agrigento, Walter Carlisi, per acquisto, trasporto, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Le indagini, coordinate dal magistrato Luca Sciarretta della procura della repubblica di Agrigento, fanno riferimento al periodo intercorrente dagli inizi del 2007 ad aprile del 2008 ed hanno per oggetto un gruppo di spacciatori operante nella centralissima via Pirandello di Agrigento. Gli arrestati sono stati tradotti presso le Case Circondariali Petrusa di Agrigento, Ucciardone e Pagliarelli di Palermo, bicocca di Catania e Lorusso e Cutugno (ex Le Vallette) di Torino.

Ecco tutti gli arrestati. Giacomo Meli, 24 anni di Agrigento, poi Luciano Spanò 25 anni di Palermo, Calogero Nicotra 26 anni di Agrigento, Anane Koki 34 anni liberiano, Alessandro Losi 32 anni di Agrigento, Gabriele Piazza 23 anni di Agrigento, Sergio Cusumano 47 e Claudio Cusumano 44 anni di Agrigento, Carmelo Scilio 34 anni di Catania, Calogero Orsolino 46 anni di Agrigento, Gaetano Vignera 19 anni di Agrigento, Stefano Davide Burgio 24 anni di Agrigento. Sergio Rotondo 20 anni di Agrigento, Antonino Cottone 27 anni di Palermo, Mario Alletto 23 anni di Agrigento, Giancarlo Eduardo Natalello 29 anni di Agrigento, Giulio Gambino 53 anni, Gabriele Di Francesco 22 anni di Agrigento, Antonino Giammello 35 anni di Agrigento, Marco La Mendola 26 anni di Agrigento, Daniele Pirrone 24 anni di Agrigento, Massimiliano Di Grazia 33 anni di Palermo, Calogero Natalello 34 anni di Agrigento, Alfonso Sorrentino 19 anni di Agrigento, Francesco Lombardo 21 anni di Porto Empedocle.

 

http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/imgad?id=CIau3umxi87xjQEQ1AMYMTII57J9D3fjcGs