LAVORO NERO. Continuano i controlli delle fiamme gialle in provincia di Agrigento

http://www.repubblica.it/2007/06/sezioni/cronaca/arezzo-evasione/arezzo-evasione/stor_10663154_58170.jpgI finanzieri della Compagnia di Sciacca hanno eseguito negli ultimi giorni un intervento a contrasto del sommerso da lavoro nei confronti di un’impresa operante nel settore della costruzione di imbarcazioni da diporto.


L’intervento, effettuato in massa dalle fiamme gialle saccensi, preceduto da una lunga attività di appostamento svolta nelle precedenti settimane, ha consentito di individuare 9 soggetti intenti a svolgere attività lavorativa “in nero”, a fronte di soli 3 lavoratori regolarmente assunti.

Gli illeciti rilevati sono stati comunicati alla Direzione Provinciale del Lavoro di Agrigento, per la successiva comminazione in capo all’impresa delle varie sanzioni previste che, nel caso in parola, alla luce di quanto emerso dall’accurata analisi effettuata dai finanzieri dei dati emersi all’atto dell’intervento e nel prosieguo dell’attività di controllo, che ha consentito di rilevare che taluni lavoratori erano impiegati “in nero” già da parecchio tempo, si preannunciano particolarmente gravose (nell’ordine di varie decine di migliaia di euro).

Sarà, inoltre, rimessa alla valutazione della prefata Autorità la possibile l’applicazione della sanzione della sospensione dell’attività imprenditoriale, applicabile allorquando, come nel caso di specie, venga riscontrato l'impiego di personale non risultante dalle scritture o da altra documentazione obbligatoria in misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei lavoratori regolarmente occupati.

I molteplici servizi svolti dai reparti del Comando Provinciale nel corso dell’anno, hanno consentito di individuare complessivamente 169 lavoratori in nero. I controlli delle fiamme gialle del Comando Provinciale di Agrigento a contrasto del sommerso da lavoro proseguiranno con incessante impegno e perseveranza anche durante le prossime festività e nel prossimo anno.