“No alla privatizzazione dell’acqua”, dura protesta di una ventina di sindaci a Burgio e Villafranca

http://www.comunicalo.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/20925/IMGP2086.JPG Vibranti proteste ieri a  Burgio e a Villafranca Sicula da parte dei cittadini e dei  sindaci di una ventina di comuni della provincia di Agrigento  contrari alla privatizzazione dell'acqua. Leggi tutto…
 

In diversi centri  ieri mattina si sarebbero dovuti insediare i commissari regionali  per prendere in consegna le sorgenti idriche che i sindaci non  hanno ancora voluto concedere all'Ato idrico.

http://www.fiancoafianco.it/wp-content/uploads/2009/01/1.jpg Sia a Burgio che a Villafranca i commissari nominati dal vicecommissario  per l'emergenza idrica Felice Crosta non hanno avuto la  possibilità di accedere ai rispettivi uffici comunali.  “Non accettiamo alcun commissariamento – dice il sindaco di  Cianciana Salvatore Sanzeri – perchè lo riteniamo un atto  illegittimo”.
 
Ad Agrigento il partner privato dell'Ato idrico  è la società “Girgenti Acque”. “Una società – ha aggiunto  Sanzeri – dove ci sono contemporaneamente controllori e  controllati, visto che alcuni sindaci sono anche amministratori  del consorzio del Voltano, che a sua volta fa parte proprio di  Girgenti Acque”.
 
http://www.fiancoafianco.it/wp-content/uploads/2009/01/3.jpg “Condivido pienamente la spontanea protesta popolare – ha spiegato il sindaco di Bivona Giovanni Panepinto – perché sono convinto che è necessario avviare un piano di gestione destinato a contenere le perdite ed a migliorare la distribuzione idrica. I sindaci che oggi hanno protestato non sono nemici dell’ordine e della legalità, ma si battono per difendere gli interessi dei cittadini”.

Ecco il verbale del Commissario ad acta che si è visto rifiutare la consegna degli impianti idrici [Scarica il verbale]


 
Articoli correlati…