ANTIRACKET. Il travaglio interiore dell’imprenditore Giuseppe Catanzaro che ha denunciato i mafiosi

http://www.comunicalo.it/images/personaggi/giuseppe%20catanzaro%20confindustria.jpgIl processo “Marna”, di assoluto rilievo per le ripercussioni che ha avuto sulla coscienza di numerosi imprenditori (tra cui l’attuale presidente di Confindustria Agrigento, Giuseppe Catanzaro) che mossi da uno scatto di orgoglio e di rinnovata coscienza civile hanno deciso di non pagare più il pizzo e denunciare gli estortori.


Grandangolo – il giornale di Agrigento diretto da Franco Castaldo – oggi in edicola, pubblica le motivazioni della sentenza “Marna” depositate dal Giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Palermo, Mario Conte.

http://www.agrigentonotizie.it/img/news/9d4cc11bea7ec39d.jpgGrandangolo pubblica, in esclusiva, il travaglio interiore di Giuseppe Catanzaro (e dei suoi familiari) che lo porta ad indicare senza tentennamenti il nome di chi, per tre volte, gli ha chiesto ed ha riscosso il pizzo: Carmelo Infantino, condannato ad otto anni di carcere.

Il giornale pubblica, sempre in esclusiva, la notizia secondo la quale l’imprenditore di Racalmuto, Calogero Romano, ex datore di lavoro del pentito Ignazio Gagliardo, è stato sottoposto ad indagine, per concorso in associazione mafiosa, nonché per detenzione illegale di armi. Nel corso di una recentissima perquisizione, infatti, la Guardia di Finanza, tra le altre cose, ha anche sequestrato un micidiale kalashnikov.

http://www.comunicalo.it/images/personaggi/biagio%20smeraglia.jpgRestando in tema di mafia, altri due approfonditi servizi narrano delle vicende alterne dell’imprenditore di Ribera, Biagio Smeraglia, ritenuto vicino al clan mafioso dei Capizzi, e per questo arrestato nell’operazione “Scacco matto”, e vittima della mafia, e per questo parte offesa, nell’operazione “Face off”. Ed ancora la saga del clan Rizzuto: nei processi attualmente in corso c’è la linea che traccia il grafico degli interessi illeciti e sproporzionati.

Infine si segnala l’intera pagina dedicata alla prossima realizzazione del rigassificatore a Porto Empedocle. Pioggia di critiche per l’attuale presidente della Regione, Raffaele Lombardo e per il ministro Stefania Prestigiacomo.