ACQUA E RIFIUTI. Montallegro, il Consiglio istituisce una commissione d’inchiesta sugli Ato

http://photos-d.ll.facebook.com/photos-ll-snc1/v2161/217/40/1290799005/n1290799005_30304035_3044.jpg

 

Iniziative istituzionali per comprendere le ragioni del caro-bollette dei rifiuti e del servizio idrico.

Il Consiglio Comunale di Montallegro ha approvato all’unanimità l’istituzione di una commissione di indagine e di studio relativa all’Ato Rifiuti e all’Ato Idrico ai sensi dell’art.10 del regolamento  sul funzionamento del Consiglio Comunale.

 

http://photos-g.ll.facebook.com/photos-ll-snc1/v2161/217/40/1290799005/n1290799005_30304030_1397.jpgLa decisione è stata assunta durante la seduta consiliare straordinaria e aperta, convocata dal presidente del consiglio comunale Andrea Iatì, che ha trattato proprio la questione relativa all’aumento vertiginoso delle rispettive bollette già recapitate ai cittadini che, tra l’altro, hanno partecipato in massa all’iniziativa esprimendo tutto il loro disagio.

http://photos-f.ll.facebook.com/photos-ll-snc1/v2161/217/40/1290799005/n1290799005_30304021_8570.jpgAttraverso questa decisione il Consiglio comunale vuole attenzionare queste vicende al fine di chiarire aspetti che nel corso della seduta non hanno trovato risposte esaustive da parte del presidente dell’Ato Ag 2, Gaetano Mancuso, presente alla seduta, e riferire non solo al Consiglio Comunale ma anche alla cittadinanza. Oltre al presidente Adrea Iatì, fanno parte della commissione i consiglieri comunali Stefano Marrella, Giovanni Cirillo, Leonardo Zambito, Giovanni Panarisi  e Francesco Colletti.