OPERE PUBBLICHE. Cattolica, resta chiuso il nuovo Centro servizi per le imprese

http://photos-c.ak.fbcdn.net/photos-ak-snc1/v2161/217/40/1290799005/n1290799005_30312498_3440.jpgQuando l’opera fu completata e consegnata al Comune cominciarono le polemiche per l’intitolazione.

Dopo la proposta del consigliere Nino Augello (Pd) di intitolarla all’imprenditore antiracket Libero Grassi, infatti, immediata arrivò la controproposta del consigliere Leonardo Cammalleri (Mpa) di dedicarla al sindacalista Paolo Bongiorno, entrambi uccisi dalla mafia. Intanto la struttura rimane chiusa senza che nessuno spieghi cosa se ne debba fare mentre ingegneri continuano a collaudarla.

http://photos-d.ak.fbcdn.net/photos-ak-snc1/v2161/217/40/1290799005/n1290799005_30312499_4059.jpgSembra di capire che il bel Centro per le imprese realizzato a Cattolica Eraclea nell’ambito del Patto territoriale “Terre Sicane” rimarrà chiuso ancora a lungo, col rischio che si logori senza che venga mai utilizzato. Un vero peccato: sarebbero circa due milioni di euro buttati al vento. Altri ingenti somme sprecate, come quelle utilizzate per costruire la piscina olimpionica e due mega palazzetti dello sport, un carcere di cui ci sono solo le fondamenta, un parco suburbano completato, mai aperto e quindi danneggiato.

I cittadini intanto continuano a chiedersi a cosa servirà quel Centro per le imprese, se mai sarà utilizzato, in tanti restano comunque speranzosi. La struttura è veramente bella, numerose sono le aule disponibili, ci sarebbe posto per tutti. L’auspicio è che l’opera possa essere utilizzata presto non solo per fornire servizi alle imprese, ma anche alle associazioni culturali e ricreative presenti sul territorio, potrebbe diventare anche la sede dell’Unione dei comuni, e tante altre cose. Sarebbe un vero peccato sprecare un’altra opera pubblica.