AMBIENTE. “Meno inceneritori, più differenziata”, iniziativa del Pd agrigentino

http://photos-d.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc1/hs010.snc1/2161_5543939512214643427_3126_n.jpg“Rifiuti: verso un nuovo Piano Regionale. – Inceneritori + Raccolta Differenziata”.

E’ il tema  del convegno promosso dal Partito democratico agrigentino che si terrà venerdì 13 febbraio alle ore 17, presso i locali dell’ex chiesa del Purgatorio in Aragona

L’iniziativa segue l’approvazione in Commissione Ambiente all’Ars, con i voti di Pd e MPA, del disegno di legge che rilancia la raccolta differenziata, la riduzione degli Ato e affronta il nodo dei debiti accumulati dalle società Ato esistenti.

Una volta avviato il nuovo Piano rifiuti, ridotti gli Ato e risanato la situazione finanziaria delle società d’ambito, bisognerà utilizzare esclusivamente discariche pubbliche e stabilire tariffe uniche per il conferimento dei rifiuti, in modo da avere un ‘trattamento uniforme’ in tutto il territorio regionale.

Su queste proposte il Pd della Provincia di Agrigento incontra i sindacati, CGIL, CISL e UIl e i protagonisti dei movimenti cittadini che negli ultimi anni si sono mobilitati contro il Piano Regionale voluto da Cuffaro, imperniato su quattro grandi inceneritori, su 28 Ato e sulle mega discariche. L’obiettivo è quello di promuovere un nuovo movimento che sostenga l’approvazione all’Ars del nuovo piano regionale.

Partecipano all’iniziativa, insieme al coordinatore provinciale e ai parlamentari nazionali e regionali del PD, Benedetto Adragna, Angelo Capodicasa, Giacomo Di Benedetto, Vincenzo Marinello, Giovanni Panepinto,  il sindaco di Aragona Alfonso Tedesco, Mimmo Ferraro responsabile provinciale Ambiente del Pd,  Nuccio Cusumano, Aldo Broccio segretario provinciale della Uil, Mimmo Catuara segretario provinciale della Cisl, Piero Mangione per la Cgil. Concluderà Antonello Cracolici capogruppo Pd all’Ars.