CRONACA. Azienda agricola “fantasma”, 11 denunce delle fiamme gialle

http://tbn0.google.com/images?q=tbn:rgQEiXTMAQ7eTM:http://www.umm.it/wp-content/uploads/2008/02/guardia-di-finanza.JPGI militari della guardia di finanza di Porto Empedocle hanno denunciato 11 persone per truffa ai danni dell’Inps.

Le complesse indagini sono state finalizzate per il contrasto delle frodi ai danni dell’Inps, poste in essere attraverso l’assunzione di falsi braccianti agricoli. In particolare le fiamme gialle hanno individuato un soggetto che, creando una fittizia azienda agricola e ottenendo dall’Inps i previsti registri di lavorazione, con artifizi e raggiri scoperti ed evidenziate dagli investigatori, ha dichiarando 10 falsi lavoratori agricoli.

L’attività illecita ha consentito ai dieci soggetti di percepire indennità di disoccupazione agricola indebitamente per un importo di circa 40 mila euro. Il titolare dell’azienda fantasma, con riguardo al personale che ha beneficiato indebitamente dell’indennità di disoccupazione agricola, aveva omesso il versamento di tutti i previsti contributi previdenziali.

Tale attività, in perfetta linea con gli obiettivi strategici della guardia di finanza, si prefigge di ricercare e reprimere le frodi in danno ai bilanci dello stato, per impedire perdite di risorse destinate allo sviluppo del paese e che la criminalità sottrae con artifizi e false dichiarazioni di utilizzo di manodopera. Le fiamme gialle hanno così permesso la restituzione nella disponibilità dello Stato delle risorse illecitamente distratte.