GDF. Scoperte frodi all’Unione Europea per 400 milioni di euro

http://tbn0.google.com/images?q=tbn:rgQEiXTMAQ7eTM:http://www.sassariweb.info/uploads/cimg0682.JPGSotto inchiesta una S.r.l. di Porto Empedocle che percepiva illecitamente finanziamenti comunitari.

Nell’ambito di una vasta attività finalizzata al contrasto delle frodi comunitarie ai danni del bilancio dell’Unione Europea, dello Stato, degli Enti Locali e delle Regioni,  ed in ossequio della consolidata funzione di polizia Economica – Finanziaria attribuita al Corpo, i finanzieri della Tenenza della Guardia di Finanza di Porto Empedocle, coordinati dal comandante del comando provinciale di Agrigento Vincenzo Raffo hanno eseguito una complessa ed intensa attività investigativa nei confronti di una S.r.l. con sede in Porto Empedocle.

 

La complessa attività, sviluppata attraverso ispezioni contabili, documentali e riscontro dei flussi finanziari, ha consentito di acquisire consistenti elementi probatori in merito ad alcune condotte relative alla richiesta di illeciti finanziamenti comunitari – ex Legge 488/92 – da parte della menzionata società, per un totale di € 400.497,00, dei quali € 273.879,00 già percepiti.

 

http://www2.regione.veneto.it/videoinf/rurale/precedenti/anno%202006/34/34img/bruxelles%20sede%20ue.jpgIn particolare, l’attenta analisi delle situazioni rappresentate ed i relativi riscontri ed accertamenti hanno permesso di scoprire le dinamiche illecite che sono state poste in essere dalla società, al solo scopo di ottenere il beneficio economico previsto dalla legge 488/92. Le anomalie riscontrate in sede di indagine hanno riguardato principalmente alcuni dati ed elementi non veritieri, beni strumentali sprovvisti di dati identificativi, personale dipendente in numero di gran lunga inferiore rispetto all’impegno indicato nel progetto e non in regola con il versamenti di contributi e ritenute, dichiarazioni mendaci, violazioni fiscali per mancati pagamenti di imposte per centinaia di migliaia di euro.

 

L’attività svolta in materia di indebite percezioni di erogazioni pubbliche nei confronti dell’azienda empedoclina si pone nell’ambito di in uno dei controlli rientranti  nella pianificazione in materia a seguito del  monitoraggio effettuato dalle fiamme gialle.