LAMPEDUSA. Rivolta nel centro di accoglienza, “disordini preannunciati”

http://www.comunicalo.it/images/stories/lampedusacentro.2.jpgGrave il bilancio della rivolta degli immigrati a Lampedusa, protesta dell’Uilps.

“Gravissimo il bilancio dei feriti tra gli appartenenti delle forze dell’ordine presso il centro di prima accoglienza di Lampedusa a causa di una vera e propria rivolta organizzata dagli ospiti del centro”.

Lo afferma in un comunicato la segreteria nazionale dell’Uilps (Unione italiana lavoratori della polizia di Stato).

ri“Da mesi che la nostra segreteria ha sottoposto all’attenzione degli Uffici Competenti, la particolare situazione in cui sono costretti a lavorare gli Operatori di Polizia presso il CIE di Lampedusa, sempre più spesso al centro di strumentali polemiche frutto di una gestione inadeguata dell’importante tematica.

Con lungimiranza, la Uilps in questi mesi ha sentito la necessità di costituire un osservatorio permanente sui servizi di Ordine Pubblico riferito all’immigrazione clandestina ritenendolo un fenomeno non emergenziale nel quale devono essere garantiti tutti i diritti costituzionali con particolare attenzione alle condizioni lavorative e di salute degli operatori di polizia.

Il dato emerso dall’analisi effettuata non è stato dei più esaltanti, infatti il personale aggregato è costretto a lavorare fuori sede per periodi troppo lunghi e con turni di servizio davvero abnormi extracontrattuali. L’epilogo odierno necessita pertanto di un urgente chiarimento in sede centrale con le massime espressioni del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e del Ministero dell’Interno”.