POLITICA. Arnone espulso dal Pd: lui smentisce, Grandangolo gli notifica il provvedimento

arnoneIl consigliere comunale Giuseppe Arnone ha smentito di essere stato dichiarato decaduto dall’assemblea costituente nazionale del Pd.

Lo ha fatto con una dichiarazione rilasciata al sito web www.agrigentonotizie.it:  “Se ciò fosse vero avrei dovuto ricevere la comunicazione da parte del partito. Ad oggi non ho ricevuto nessuna comunicazione in tal senso. Sto apprendendo la notizia dagli organi d’informazione”.

Ma la notifica del provvedimento di espulsione gli arriva via web. Grandandangolo-online.it pubblica infatti il documento integrale, di fronte al quale non reggerà nessuna smentita.

 

Questo il testo della lettera del Partito democratico che comunica i provvedimenti adottati, lo scorso 14 aprile. “- Al Presidente della Commissione reg.le di Garanzia PD – Sicilia – Al Segretario della Unione regionale PD – Sicilia e p.c. – al Segretario della Unione provinciale PD – Agrigento – al Segretario della Unione provinciale PD – Caltanissetta – Ai responsabili nazionali del PD Loro emailSi comunica che la Commissione nazionale di Garanzia del PD, riunitasi il 14 aprile u.s., ha esaminato – fra l’altro – la proposta di codesta Commissione regionale di Garanzia di considerare decaduti dalla Assemblea nazionale del PD i componenti Simona Campanella, di Caltanissetta, e Giuseppe Arnone, di Agrigento.

La Commissione nazionale di Garanzia, – considerato che Simona Campanella si è candidata ed è stata eletta nel consiglio provinciale di Caltanissetta in una lista di appoggio al candidato Presidente di centrodestra; – considerato che Giuseppe Arnone si è candidato a Presidente della provincia di Agrigento con una propria lista in contrapposizione al candidato ufficiale del Partito Democratico; – preso atto che di conseguenza essi non hanno più il requisito di “elettore” del PD richiesto per candidarsi alla Assemblea nazionale costituente in occasione delle primarie del 14 ottobre 2007,

ha dichiarato la loro decadenza dalla suddetta Assemblea.In loro sostituzione subentreranno i primi candidati non eletti appartenenti allo stesso genere, lista e circoscrizione. In mancanza di candidati in possesso di tali requisiti, non si darà luogo a subentri.

Non disponendo delle informazioni necessarie per provvedere direttamente, la Commissione prega la segreteria regionale PD della Sicilia di voler comunicare a Simona Campanella, Giuseppe Arnone ed ai loro eventuali sostituti la presente decisione.  Cordiali saluti Giampietro Sestini Segretario della Commissione nazionale di Garanzia”.