EUROPEE. Adragna e Arnone commentano il risultato elettorale del Pd

Giuseppe Arnone e Benedetto Adragna commentano il risultato elettorale del Pd.

Giuseppe Arnone (Pd). “La musica cambia anzi: viene confermato un trend, ovvero quello che mi ha dato la barca di voti lo scorso anno alle elezioni provinciali e che mi ha fatto primo eletto alle comunali. L’anima del Pd, l’identità del partito è quella di Borsellino, di Crocetta e di Arnone. Adesso serve un radicale rinnovamento. Se la dignità fosse un valore per Emilio Messana, dovremmo sentire dai giornali la notizia delle sue dimissioni. Occorre avere un nuovo punto di equilibrio. Abbiamo assistito ad una serie di indecenze negli ultimi anni. Io ho avuto il 20 percento dei voti ad Agrigento, mentre Angela Galvano rappresenta solo i voti della sua famiglia: uno schiaffo agli elettori del Pd.

Benedetto Adragna (Pd). “Il Pd  ha tenuto: il tanto ipotizzato abbattimento di sette punti percentuale non c’è stato. Siamo soddisfatti di  avere dato una risposta a chi annunciava catastrofismi. Il progetto del nostro partito continua e si pone ancora una volta come l’unica vera alternativa al governo del Pdl. Nella realtà provinciale il Pd riesce ad ottenere un presenza del 24 percento che diventa ancora una volta una grande opportunità per il rilancio del suo progetto. Per quanto riguarda la situazione del partito ad Agrigento, ritengo che non possiamo più mantenere situazioni di conflittualità, ma al contrario dobbiamo mostrarci capaci di mettere in piedi programmi, prospettive, dirigenti. Questa è una assoluta priorità. L’occasione per realizzare tutto questo sarà il prossimo congresso cittadino, nel quale si dovrà fare chiarezza su gli squilibri che si sono formati. La vera scommessa che il Pd deve affrontare e che finalmente al suo interno non ci sia più una identità guidata da “ex”, siano essi Ds, Margherita o ambientalisti. Coloro i quali continueranno ad immaginare un percorso legato ad identità del passato, o si annullerà da solo oppure il partito lo spingerà fuori. La nostra priorità è quella di mettere in piedi un partito  che porti avanti nuove proposte che lo facciano diventare per la gente in punto di riferimento”.