POLITICA. Nino Contino torna sindaco di Comitini, il Cga annulla sentenza del Tar

Il CGA annulla la sentenza del TAR di Palermo e clamorosamente riconferma Nino Contino sindaco del Comune di Comitini.

Grande soddisfazione esprime  Contino per il fatto che finalmente giustizia è stata fatta: “Con la decisione del CGA, dice Nino Contino, finalmente è stata fatta giustizia e viene confermato un evidentissimo consenso popolare. L’unica amarezza è l’aver ritrovato oggi un Comune allo sbando dopo aver lasciato, circa un anno fa, una perla nell’agrigentino. La speranza è che si riesca in quest’ultimi tre anni di mandato elettorale a riunire tutte le forze politiche (maggioranza e opposizione) in un unico progetto al fine di garantire negli anni a venire una rapida ripresa economica, sociale e culturale della comunità”. Dal canto suo, Giuseppe Cutaia, avversario di Contino nella corsa a sindaco afferma: “Accetto con serenità la sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativo con la quale è stata annullata la precedente sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale che aveva disposto il ballottaggio tra i due candidati Sindaco”. Come mia abitudine riconfermo la piena fiducia ai giudici del Consiglio di Giustizia Amministrativa e del Tribunale Amministrativo Regionale. Auguro, al mio avversario politico, un buon lavoro nell’auspicio che l’ormai inarrestabile processo avviato dal sottoscritto e dalla lista “ Insieme per la democrazia e la legalità” verso la trasparenza, l’economicità, la legalità, la lealtà e la moralizzazione dell’azione amministrativa possano rappresentare obiettivi comuni da tutelare e perseguire nell’interesse dell’intera comunità di Comitini”.