ARMI. Cattolica, pregiudicato per omicidio trovato con un revolver pronto a sparare

il maresciallo fabio natale con la pistola sequestrata

Un revolver pronto a sparare nascosto in un casolare di campagna tra pecore, galline e frumento.

E’ stato rinvenuto dai carabinieri in contrada Borangio, tra Cattolica Eraclea e Raffadali, nel casolare di proprietà del pensionato cattolicese Antonino Avola, 65 anni, pregiudicato per duplice omicidio.

la pistola sequestrata dai carabinieri ad avolaLa pistola a tamburo del tipo Smith & Wesson calibro 38 con canna corta e già caricata con 5 cartucce era ben occultata in un contenitore per il frumento. Altre 45 munizioni sono state poi ritrovate dai carabinieri di Cattolica, coordinati dal comandante Fabio Natale, in un astuccio di cuoio nascosto sempre all’interno del casolare.  

Sia la pistola che le munizioni erano illegalmente detenute. Così per Avola si sono subito riaperte le porte del carcere agrigentino di contrada Petrusa, dove già aveva scontato parte di una pena per un duplice omicidio compiuto nel 1984 a Cattolica Eraclea.

pistolaSecondo la ricostruzione dei militari la pistola già carica dimostrerebbe che l’arma era già pronta a sparare. Per questo le indagini continuano a 360 gradi anche alla luce dei gravi precedenti dell’arrestato mentre  si scava anche sul recente passato di Avola.

Intanto il sostituto procuratore di Agrigento che coordina l’inchiesta, Alberto Scudieri, ha disposto l’invio dell’arma sequestrata dai carabinieri ai RIS di Messina per verificare se abbia commesso delitti e se comunque sia stata usata in qualche circostanza criminosa.