CRONACA. Scoperta “Santa Barbara” alle porte di Bivona, denunciato il responsabile

gdf4.000 bombole piene di gas senza alcuna autorizzazione antincendio e di sicurezza.

Erano detenute alle porte di Bivona da C.L., 38 anni, soltanto con una semplice licenza che autorizzava la detenzione di soltanto 75 kg di g.p.l.

Ma i militari del nucleo di polizia tributaria del comando provinciale della guardia di finanza di Agrigento lo hanno scoperto. E’ stato così sequestrato un deposito con più di 2000 bombole, contenenti complessivamente circa 35.000 kg di g.p.l., oltre 2000 bombole vuote, in un’area estesa circa 1000 metri quadrati. Denunciato alla procura della repubblica del tribunale di Sciacca il responsabile.

L’individuazione del deposito era resa particolarmente difficoltosa poiché ubicato in un’area di proprietà del comune di Bivona, abilmente occultata da una recinzione composta da vari strati di reti oscurate, è stata possibile solo grazie ad una capillare attività di controllo del territorio svolta e corroborata da un’attenta opera di intelligence.