INTIMIDAZIONE. Grotte, colpi di fucile contro l’auto della moglie del sindaco

ccPesante atto intimidatorio contro la moglie del sindaco di Grotte Paolo Pilato.

Crivellata a colpi di fucile la sua Peugeot 306. Sul tetto dell’auto della donna, impiegata all’ufficio economato del Comune grottese, e utilizzata anche dai due figli, sono stati rinvenuti un vassoio di alluminio e una testa mozzata di un cane con un fiore in bocca.

Sulla vicenda  indagano a tutto campo i carabinieri della stazione di Grotte, guidati dal maresciallo Vincenzo Paci, sotto la direzione della Compagnia di Canicattì  coordinata dal capitano Diego Polio.