EDITORIA. Mafia, Fuoririga si conferma la rivista più letta dell’estate agrigentina

ragazza legge fuoririga in spiaggiaSta di nuovo andando a ruba nelle edicole dell’Agrigentino il sesto numero di Fuoririga speciale mafia.

Quella diretta da Gero Tedesco si rivela ancora una volta – dopo il successo che ne ha battezzato l’esordio l’anno scorso con la vendita di circa 9000 copie – la rivista più letta dell’estate agrigentina.

“Un successo che ci incoraggia e ci stimola ad andare avanti – dice il direttore Gero Tedesco – e un dato emerge con chiarezza: le storie di mafia e i successi degli investigatori contro i boss si rivelano interessanti per i lettori agrigentini che sempre di più chiedono un’informazione libera da ogni condizionamento. Evitare di parlare di mafia, come sosteneva Giovanni Falcone, aiuta soltanto i boss”.

La rivista sulla Cosa nostra agrigentina, soprattutto d’estate, è molto apprezzata dagli emigrati e anche dalle donne. “Fuoririga mi piace – racconta una lettrice – perché approfondisce fatti di mafia in modo diverso dagli altri giornali presentandosi nello stesso tempo come una rivista giovanile, ricca di immagini e con una grafica accattivante”.

MAFIA. Torna in edicola Fuoririga, ecco la nuova mappa delle cosche agrigentine