ALLARME RIFIUTI. Casteltermini, convocato vertice al comune

Un vertice per discutere di emergenza rifiuti. Si è svolto nella stanza del sindaco di Casteltermini Nuccio Sapia, alla presenza dello stesso primo cittadino, del maresciallo, Paolino Scibetta, comandante della locale stazione dei Carabinieri, del vice comandante della Polizia municipale, Calogero Sardo e del comandante del Corpo Forestale di zona, Salvatore Arcieri.

Il tema al centro dell’incontro è stata l’emergenza scaturita dal cattivo smaltimento di rifiuti da parte dei cittadini. Rifiuti speciali quali eternit, batterie esauste, elettrodomestici in disuso e quant’altro sono, all’ordine del giorno, abbandonati vicino ai cassonetti o, nella peggiore delle ipotesi, depositati in aperta campagna. Ciò a forte rischio di inquinamento ambientale. “Purtroppo, commenta il sindaco Sapia, notiamo che c’è una cattiva educazione allo smaltimento dei rifiuti. Non solo si lasciano in giro rifiuti tossici, ma si conferiscono quelli ‘regolari’ fuori dall’orario previsto dall’ordinanza.

Per non parlare della raccolta differenziata, che è in fortissimo calo e degli episodi di incendi di cassonetti. Ciò crea forti problemi nella gestione dei rifiuti stessi e può portare a un aumento della bolletta Tarsu. Chiediamo collaborazione ai cittadini, al fine di arginare l’allarme e di contenere i costi della bolletta sull’immondizia. I rifiuti si conferiscono, tutti i giorni, dalle 18 a mezzanotte, tranne il sabato in cui è vietato depositare i rifiuti, poichè la domenica non vi è raccolta”. L’incontro si è concluso con la decisione, da parte delle forze dell’ordine presenti, di incrementare la vigilanza e di effettuare controlli a tappeto affinchè siano rispettate le leggi vigenti in materia.