CATTOLICA ERACLEA. Incidente al kartodromo, migliora la bimba ferita

kartodromo minoaE’ andato bene l’intervento di chirurgia plastica al “Civico” di Palermo alla bimba cattolicese rimasta ferita in un incidente la scorsa settimana al Kartodromo Minoa.

Alla ragazzina di 11 anni, figlia di cattolicesi emigrati in Belgio, secondo le rassicurazioni dei medici, ricresceranno anche i capelli persi in quell’incidente che poteva rivelarsi tragico. Ora la bimba è migliorata, ma ha visto veri momenti di terrore. La  sera del 20 agosto era in pista su un mini-kart del Kartodromo Minoa insieme ad altri ragazzini tra cui il fratellino e i cuginetti. La mamma con una telecamera riprendeva le scene.

Dopo circa 9 minuti, all’ultimo giro di pista, i lunghi capelli della piccola, raccolti nel casco – “ma non indossava il sottocasco”, sottolinea il padre della piccola -, le sono scivolati impigliandosi negli ingranaggi del kart ancora in movimento. I mini-kart in corsa sono stati subito bloccati con un sistema di sicurezza telecomandato. Ma alla bimba si era già staccata la cute del cuoio capelluto, tanto sangue e le urla di un dolore indescrivibile. Poi altre ferite sulla fronte, gli occhi gonfi. I soccorsi, prima in auto a Ribera, poi in eliambulanza a Palermo dove è stata operata d’urgenza.

Ora le indagini dei carabinieri di Cattolica Eraclea. I genitori della piccola, assistiti dall’avvocatessa Angelina Spagnolo, hanno denunciato il kartodromo per lesioni dolose. I militari hanno già fatto rilievi e sentito i testimoni, sequestrati il casco e il mini-kart: “regolarmente omologati”, dicono i titolari che hanno già avviato le pratiche per l’assicurazione. (CAGI)

Da: Giornale di Sicilia