OMICIDIO. Arrestati a Porto Empedocle i presunti assassini di Giuseppe Adorno

aGiungono a una svolta con l’arresto di quattro presunti assassini le indagini sulla scomparsa del giovane empedoclino Giuseppe Adorno.

Sono scattate le manette con l’accusa di omicidio per Gerlando e Giuseppe Di Stefano ed il figlio del primo, Gianni, e Giuseppe De Rubeis, tutti di Porto Empedocle, pescatori i primi tre, idraulico il quarto, Ad eseguire gli arresti gli agenti del commissariato di Porto Empedocle e della Squadra Mobile di Agrigento.

Sono ritenuti, a vario titolo, i presunti assassini di Giuseppe Adorno, il giovane muratore empedoclino scomparso il 21 agosto scorso  e ritrovato cadavere lo scorso tre settembre.  Il movente del delitto potrebbe essere una vicenda legata alla vendita all’asta di una casa, di proprietà della sorella dei Di Stefano e che è stata acquistata dalla famiglia Adorno. Ma pare possa esserci la mafia dietro l’omicidio. Alla conferenza stampa anche il procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia di Palermo, Vittorio Teresi.