MAFIA. Le nuove strategie del superboss latitante Giuseppe Falsone

sGrandangolo pubblica, questa settimana in esclusiva, due pagine dedicate alla mafia provinciale e di Palma di Montechiaro.

Il giornale di Agrigento diretto da Franco Castaldo mette in pagina storie inedite che coinvolgono la famiglia Ribisi e l’attuale boss latitante Giuseppe Falsone. Storie di mafia, dolore e sopraffazione.  E dentro le storie di mafia, piccoli camei che riguardano personaggi pubblici come ad esempio Giuseppe Burgio, patron della grande distribuzione. Ecco come Grandangolo presenta le due pagine dedicate a Cosa nostra: Palma di Montechiaro è ormai da molti decenni caratterizzata da una situazione mafiosa che vede di fatto operante in quel territorio, in posizione prevalente, la cosca mafiosa denominata degli “emergenti” o,  dell’associazione mafiosa denominata “Stidda”.

falsoneLo ha rivelato il pentito Maurizio Di Gati ed accertato numerose sentenze. Sin dalla fine degli anni ottanta la Stidda ha sferrato un duro colpo militare alla tradizionale e potente famiglia mafiosa “Cosa Nostra”, costituita prevalentemente da esponenti della famiglia di sangue Ribisi. Molti i morti ammazzati, i superstiti del gruppo mafioso quasi tutti in carcere. Ad oggi pertanto, è consacrata la presenza dominante della cd. “Stidda” o clan degli emergenti a Palma di Montechiaro, dato dissonante con la restante parte della provincia di Agrigento che vede nella tradizionale associazione mafiosa “Cosa Nostra” il gruppo criminale prevalente ed operativo. Da qualche tempo, però, secondo la Squadra Mobile di Agrigento e i pm della Dda di Palermo c’è stata la svolta.

Per volere di Maurizio Di Gati prima e Giuseppe Falsone poi, i componenti della famiglia Ribisi intendono ricostituire “Cosa Nostra” a Palma anche con l’aiuto di esponenti mafiosi estranei al contesto palmese. Vi raccontiamo tutto partendo dalla cattura di Nicola e Ignazio Risibi sino ad arrivare ai giochi di potere mafioso che ha avuto per protagonista anche Bernardo Provenzano. Un ampio ed esaustivo servizio viene inoltre dedicato al pentimento di Calogero Rizzuto e agli scenari che le sue dichiarazioni stanno aprendo.