PORTO EMPEDOCLE. Il Pdl avverte Firetto: “Se non cambia registro passiamo all’opposizione”

“I dirigenti del PDL di Porto Empedocle, vicino alle posizione dell’On. Michele Cimino, si sono riuniti domenica 4 ottobre per valutare il comportamento del sindaco Firetto, in conseguenza  dell’apertura della crisi amministrativa, determinatasi con le dimissioni del vice sndaco Cettina Di Mare e dell’Assessore Costantino Eballi”. Ne dà notizia in un comunicato il consigliere provinciale Orazio Guarraci.

“All’unanimità – continua la nota – hanno valutato irresponsabile ed arrogante l’atteggiamento del Sindaco, che con un atteggiamento di sfida dichiara che “le dimissioni non cambiano nulla, perché restano in carica ben 5 Assessori”, dimostrando disinteresse per la ricomposizione della maggioranza e con prepotenza inaudita, allontana qualsiasi possibilità di un ricompattamento della giunta.

I dirigenti del PDL – di legge ancora -non possono avallare l’atteggiamento del Sindaco che ha snaturato e tradito le alleanze politiche che hanno determinato la sua elezione, e non possono tacere, che il Sindaco si sta avventurando in una deriva politica ed amministrativa, privilegiando e favorendo patti privati con soggetti portatori di interessi personali e non espressione di partiti politici.

Pertanto, si torna a richiedere al sindaco di sgombrare il campo da fastidiosi equivoci, dimettendo, senza indugio o tentennamenti, l’Assessore Carmina, oramai esonerato dal PDL, e pertanto non comprendiamo di quali interessi sia portatore.  Attivi in tempi rapidissimi, e comunque entro la settimana, un incontro per verificare se esistono, ancora, le condizioni per una collaborazione programmatica.

Qualora dovessimo constatare, ancora una volta, un atteggiamento di superficialità e di disinteresse  non rispettoso delle necessità programmatiche degli empedoclini – concludono – prenderemo atto e ci collocheremo all’opposizione di questa amministrazione”.