AGRIGENTO. Dichiarazione del sindaco Zambuto e dell’assessore Volpe dopo l’approvazione del conto consuntivo 2008

A seguito dell’approvazione del conto consuntivo 2008, l’Assessore comunale al bilancio, Giovanni Volpe, valuta positivamente l’operato del Consiglio comunale affermando che “il conto consuntivo si caratterizza per alcuni risultati contabili assolutamente positivi come, tra l’altro, la salvaguardia degli equilibri di bilancio che ha assicurato il patto di stabilità interno”.

“Per il triennio 2009/2011 – continua l’assessore Volpe – è stata evitata al Comune la condizione di ente strutturalmente deficitario, malgrado la significativa presenza di residui passivi di fine esercizio, la consistenza dei debiti fuori bilancio già riconosciuti e la presenza di procedimenti di esecuzione forzata, triste retaggio di diseconomie delle passate gestioni”.

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici, il bilancio 2008 si chiude con un avanzo di amministrazione di 9 milioni e 747 mila euro a fronte di 5 milioni e 017 mila euro dell’anno precedente.

La gestione di competenza corrente ha registrato entrate per 45 milioni e 482 mila euro a fronte di spese correnti per 48 milioni 587 mila euro a cui vanno aggiunti 2 milioni 211 mila euro per rimborso di prestiti. La differenza di 5 milioni e 316 mila euro è stata finanziata da parte delle entrate derivanti dalle concessioni edilizie.

“E’ un risultato rilevante – dichiara il Sindaco Marco Zambuto – frutto di un’attenta politica di contenimento delle spese correnti, sulle quali si sono realizzate economie per circa 6 milioni di euro, quale conseguenza di una costante attenzione al contenimento dell’indebitamento complessivo. Anche in quest’occasione il Consiglio comunale ha colto l’impegno che quotidianamente quest’Amministrazione riserva ai temi del risanamento economico ed alla riduzione delle spese per avviarci verso un futuro più sereno, nel segno della fornitura alla città dei servizi essenziali e per migliorare la qualità della vita degli agrigentini”

“Questi risultati – prosegue Zambuto –  sono stati ottenuti senza riduzione dei servizi pubblici e senza aggravi fiscali nonostante una diminuzione di circa il 10% delle entrate derivanti da trasferimenti. Sono indicatori che dimostrano come l’azienda Comune prosegue nell’azione di risanamento già intrapresa al momento del mio insediamento in un contesto di finanza locale che in questi anni non ha certo premiato gli enti più virtuosi”. 

Articoli correlati…

AGRIGENTO. Il Consiglio comunale approva il conto consuntivo 2008