ARCHITETTI. Agrigento, si è insediato il nuovo Consiglio: i nomi e gli incarichi

aLa Mendola: “Ringrazio gli architetti che, attraverso il loro voto, ci caricano di nuova energia per raggiungere nuovi obiettivi”.

Si è insediato ieri, 7 ottobre, nella sala conferenze dell’Ordine degli Architetti della provincia di Agrigento, il Consiglio dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Agrigento eletto per il prossimo quadriennio 2009-2013 a seguito delle consultazioni elettorali di settembre. Le stesse hanno registrato una brillante affermazione della lista del Presidente uscente Rino La Mendola (alla quale erano stati attribuiti complessivamente  6.047 voti), determinando la composizione del Consiglio stesso che vede La Mendola confermato per il quinto mandato consecutivo quale Presidente, risultando primo degli eletti con 706 voti su 739 votanti e pertanto con la percentuale del  95,53 %. 

aIn particolare La Mendola, Presidente dell’Ordine degli Architetti sin dal 1996, grazie a questa conferma elettorale agrigentina, potrà continuare a ricoprire, sino alla scadenza del relativo mandato, il ruolo di Presidente della Consulta Regionale degli Ordini degli Architetti della Sicilia: ruolo già svolto dallo stesso dal 1997 al 1998 e dal 2004 a tutt’oggi.

Il Consiglio neoeletto risulta, quindi, composto dal riberese Giuseppe Mazzotta, riconfermato Vice Presidente, dal favarese Riccardo Lombardo, Segretario subentrato a Gaetano Greco, dalla canicattinese Rosa Maria Corbo, designata a curare la Tesoreria, dai consiglieri riconfermati Pietro Fiaccabrino e Simona Sanzo, agrigentini entrambi, Emanuele Maratta, di Casteltermini, dal licatese Giuseppe Antona, dai “nuovi ingressi” Ignazio Gallo, Massimiliano Trapani (saccensi) con il licatese Giovanni Raineri, quest’ultimo in rappresentanza della Sezione B (professionisti con laurea triennale) come  stabilito dal nuovo Regolamento nazionale.

Ai suddetti componenti del Consiglio, inoltre, sono state affidate le deleghe per il coordinamento dei Dipartimenti che, durante il mandato 2009-2013, supporteranno le attività del Consiglio e di cui si fornisce un elenco a margine.

arch“Ringrazio gli architetti che, attraverso il loro voto, ci caricano di nuova energia per raggiungere nuovi obiettivi – ha detto il Presidente Rino La Mendola in occasione della presentazione del Consiglio neoeletto -. In questi anni, per rimanere nell’ambito agrigentino, abbiamo offerto un notevole contributo alla società civile; basti pensare  ad iniziative come il progetto Hyperion, i concorsi di idee sul centro storico e sulla cittadella degli studi, il progetto recentemente donato al Comune di Agrigento sulla riqualificazione del giardino antistante Porta di Ponte, progetto con il quale  l’Amministrazione Comunale potrà partecipare al bando  sulla riqualificazione urbana, pubblicato lo scorso mese di Aprile; per non dimenticare il Distretto Produttivo Ecodomus Agrigento (che entro l’anno decollerà), ed ancora,  il contributo offerto dall’Ordine  sulla pianificazione della città, durante il dibattito per l’adozione del Prg.

Proseguendo lungo questo percorso, nella consapevolezza dell’importante ruolo della figura dell’architetto nei processi di trasformazione del territorio, al centro del nostro programma, – ha anticipato La Mendola – per i prossimi quattro anni, c’è la formazione e l’aggiornamento  professionale, l’interlocuzione con le istituzioni locali (per promuovere la riqualificazione del territorio della provincia di Agrigento) ed il confronto, attraverso la Consulta Regionale, con il Governo ed il Parlamento Regionale affinché vengano  presto varati provvedimenti legislativi che semplifichino l’affidamento degli incarichi professionali  e  la redazione degli strumenti di pianificazione”.