CALCIO E MAFIA. Si dimette il presidente dell’Agrigentina parente di boss

Il presidente dell’Agrigentina calcio, Pino Motisi, ha dichiarato che consegnerà le proprie dimissioni dalla carica di direttore della squadra.

La decisione dopo la disposizione della questura che vieta a Motisi l’utilizzo dello stadio Esseneto per via di alcune parentele in odor di mafia.