ATO IDRICO. La lotta contro la privatizzazione dell’acqua riparte dall’Agrigentino

acLa lotta contro la privatizzazione del servizio idrico riparte dall’Agrigentino.

Si è svolta oggi, infatti, una nuova riunione dei sindaci e presidenti del Consiglio contrari alla privatizzazione. A Sant’Angelo Muxaro, dove oggi erano attesi i commissari, nei giorni scorsi è stata notificata una richiesta di consegna delle reti da parte stavolta non dell’ARRA, ma direttamente dall´Ato.Una richiesta per far sì la Girgenti Acque possa attuare il suo piano finanziario giunta subito dopo anche ad altri comuni, sebbene ci sia una proroga in corso, fino al 30 dicembre 2009. Il sindaco di Menfi Michele Botta ha attestato la sua solidarietà al suo collega di Sant’Angelo Muxaro, rinnovando l’impegno a sostegno dell’acqua pubblica. “Non consegneremo le reti delle nostre città – ha ribadito Botta –. A breve terremo un incontro programmatico a Caltanissetta con tutti i comuni dell’Isola per parlare dei ricorsi al Cga e soprattutto della proposta di legge di iniziativa popolare contraria alla privatizzazione idrica ancora ferma all’Ars”.