CALCIO E LEGALITA’. Magistrati, forze dell’ordine e politici in campo contro la mafia

fSi è svolto ieri allo stadio Esseneto di Agrigento il torneo di calcio contro la mafia.

L’iniziativa “Diamo un calcio all’illegalità” è stata organizzata dalla lega nazionale dilettanti e dal Comune dopo la dedica dell’ex presidente dell’Akragas, Gioacchino Sferrazza, “all’amico fraterno” Nicola Ribisi arrestato pochi giorni prima con l’accusa di essere il boss emergente di Palma di Montechiaro. In campo le squadre dei magistrati, delle forze dell’ordine e degli amministratori comunali. In tribuna gli alunni delle scuole della città.Il quadrangolare è stato vinto dalla squadra delle Forze dell’ordine. “Dedichiamo questa partita a tutti i giovani di Agrigento che credono nella legalità”, ha detto il Prefetto Umberto Postiglione. Ha assistito alla manifestazione sportiva anche l’arcivescovo di Agrigento monsignor Franco Montenegro.