AGRIGENTO. Consiglio Provinciale: approvati conto consuntivo 2008 e debiti fuori bilancio

Il Consiglio Provinciale di Agrigento ha approvato questa sera il conto consuntivo 2008. Si tratta di somme residue che verranno impiegate in parte per l’estinzione di mutui, e in parte per l’acquisto della ex caserma dei Vigili del Fuoco di Viale della Vittoria (ieri, in questo senso, la Giunta D’Orsi aveva approvato un atto di indirizzo).

Approvati anche alcune mozioni, tra cui quella del PD relativa ai tagli di posti di lavoro nelle scuole agrigentine, e alcuni debiti fuori bilancio, mentre è stato rinviato per ulteriori approfondimenti il punto relativo alla variazione del piano triennale delle opere pubbliche.

Per quanto riguarda il dibattito politico, ad inizio di seduta il consigliere provinciale Calogero Lo Leggio, nell’introdurre la mozione sulla crisi del settore vitivinicolo, prendendo atto del contenuto di un articolo pubblicato dal Giornale di Sicilia nel quale gli sono state attribuite alcune dichiarazioni e prese di posizione, ha dichiarato di non aver mai rilasciato interviste o comunicati stampa. Tuttavia, a causa di pressioni esercitate da più parti, Lo Leggio ha dichiarato di fuoriuscire dal gruppo consiliare MpA, aderendo, quale consigliere indipendente, al gruppo misto.

Orazio Guarraci a nome del PdL ha detto, tra l’altro, che è opportuno mettere da parte i contrasti e ha ribadito il pieno appoggio alla Giunta D’Orsi. “Oggi abbiamo avuto una ulteriore prova dell’impegno del PdL per la nostra provincia – ha detto Guarraci – con i 40 milioni stanziati dal Governo Regionale per l’aeroporto. Da parte della nostra componente c’è un grande interesse per la formazione del PdL-Sicilia, che comunque continuerà a sostenere con forza l’azione del Presidente D’Orsi”.

In aula ha preso la parola il Presidente D’Orsi, che nel confermare le buone notizie arrivate da Palermo, ha comunicato che l’ing. Hamel ha già inviato per e-mail al direttore generale dell’ENAC ing. Cardi la relazione tecnica, e che, in caso di risposta positiva, la prossima settimana l’intero incartamento sarà a Roma per l’avvio dell’iter burocratico. “E’ una giornata storica – ha concluso D’Orsi – che chiude un ciclo breve, in sei mesi siamo riusciti a creare le condizioni per un progetto vero, e questo grazie all’impegno del Ministro Alfano, degli assessori Di Mauro, Cimino e Gentile e di tutta la deputazione, compreso l’ex viceministro alle Infrastrutture Capodicasa”.

Anche il consigliere del PdL Angelo Bennici ha ringraziato il Ministro Alfano, il Governatore Lombardo e i tre assessori regionali per avere creato le condizioni indispensabili al finanziamento del progetto aeroporto di Licata.