CRISI AGRICOLTURA. Dibattito acceso al Consiglio comunale di Naro

Durante il Consiglio comunale di Naro riunitosi ieri in seduta aperta sulla crisi dell’agricoltura soddisfazione da parte rappresentanti dai comitati spontanei di agricoltori e dai rappresentanti delle sigle sindacali intervenuti all’adunanza.

La riunione è stata contraddistinta da un dibattito molto acceso, nel corso del quale sono state esposte tutte le problematiche che il settore agricolo sta vivendo in questo periodo di grave crisi e sono state avanzate le proposte che a parere degli agricoltori potrebbero dare nuovo impulso e respiro ad un settore per troppo tempo sottovalutato dalle politiche regionali.

L’inizio dei lavori è stato segnato dalla divulgazione di una notizia  molto importante: la richiesta avanzata dalla Giunta regionale inerente la dichiarazione dello stato di crisi.

“Si tratta di un Atto estremamente importante – dichiara il consigliere comunale del Pdl, Lidia Mirabile – se si ricorda che per ottenere lo stesso si sono svolte numerose manifestazioni di protesta dei comitati spontanei degli agricoltori, delle organizzazioni sindacali, con interessamento, da parte di molte Amministrazioni comunali compresa l’Amministrazione di Naro , facenti parte dell’ Unità di Crisi costituita dalla Provincia Regionale di Agrigento, e vari interventi da parte di diversi Consigli Comunali.

Le proposte avanzate nel corso del Consiglio comunale svoltosi a Naro, avanzate dai comitati spontanei e dai rappresentanti dei sindacati del settore, confluiranno in un unico documento di cui l’amministrazione narese si farà sostenitrice e garante, sempre in prima linea ed al fianco degli agricoltori naresi.

A tal proposito, va menzionato l’importante progetto ideato dal sindaco di Naro, Pippo Morello, inteso a sostenere ed incentivare la creazione di un’associazione di imprenditori/produttori agricoli che, sorretta dall’ausilio di esperti del settore, crei le strutture necessarie per la produzione di prodotti DOC.