LEGALITA’. Riparte nell’Agrigentino l’azione per utilizzare i beni confiscati ai boss

bene conSi è insediato ieri, convocato dalla presidente Mariagrazia Brandara, il Cda del Consorzio Agrigentino per la Legalità e lo Sviluppo.

Presenti la vice Prefetto dott.ssa Giovanna Termini, il dirigente sindacale Piero Mangione e il Direttore dott.ssa Caterina Moricca segretario generale del comune di Licata. Il Consorzio ha per oggetto l’amministrazione comune per finalità sociali – mediante la concessione a titolo gratuito ai soggetti previsti dalla legge – dei beni confiscati con provvedimento dell’autorità giudiziaria che sono conferiti in godimento allo stesso dagli Enti consorziati.

bNell’ambito della prima seduta, per recuperare tempo e dare dinamicità all’attività, si è già decisa la riconvocazione per giorno 5 novembre.  Nel rispetto del mandato conferito e della stessa mission  del Consorzio è stata già sollecitata l’associazione di rilevanza nazionale Libera guidata da don Luigi Ciotti per concretizzare l’attivazione dei bandi che, già dalla prossima seduta, si vorrebbero rendere pubblici.