CANICATTI’. Intimidazione al presidente del Consorzio acquedotti, indaga la polizia

pSta indagando la polizia di Canicattì sul rinvenimento di un mazzo di crisantemi e di alcuni ceri davanti ad una foto del Calogero Mattina all’interno della sede del Consorzio acquedotti.

L’Ente rifornisce d’acqua una decina di Comuni agrigentini. Gli infissi ed il portone della sede di largo Verri non presentano segni di scasso, l’avvocato Mattina è già stato ascoltato dagli investigatori.