VIABILITA’. Inaugurata la Circonvallazione di Raffadali

inaugurazione circonvallazione raffadaliL’inno nazionale intonato e ballato dagli alluni della scuola “Garibaldi”. Quasi a voler sottolineare la solennità dell’avvenimento.  E per i raffadalesi, ma anche per gli automobilisti di passaggio, rappresenta, in effetti, una sorta di manna  dal cielo, un momento  storico.

Dopo oltre un quarto di secolo,  questa mattina è stata, infatti, aperta al transito la tanto attesa circonvallazione, quasi 4 chilometri di strada, che snellirà di molto il traffico nel centro cittadino. “Respirerà il centro storico, ci sarà meno inquinamento ambientale e chi dovrà raggiungere, arrivando dai paesi della montagna, Agrigento, Cattolica e Siculiana e viceversa – spiega il sindaco Silvio Cuffaro – non sarà più costretto ad imprecare, a fare code o quant’altro. Ci libereremo anche dei mezzi pesanti.

cInsomma una grande opera che finalmente è stata consegnata. In campagna elettorale avevo assunto l’impegno dell’apertura dell’arteria in tempi brevi, oggi, a distanza di due anni, il risultato è sotto gli occhi di tutti. La mia è l’amministrazione dei fatti. A questo punto – evidenzia Silvio Cuffaro – dovremo lavorare per valorizzare meglio il centro storico e  indirizzarci, grazie alla presenza della circonvallazione, verso un maggiore sviluppo artigianale e industriale”.  A finanziare il completamento dell’opera fu l’allora presidente della Regione, Totò Cuffaro, che stanziò circa 5 milioni di euro. Merito anche all’ex sindaco, Nino Casalicchio, il quale, durante la sua legislatura, rimise in moto l’iter tecnico e amministrativo.  Alla cerimonia del taglio del nastro presenti, tra glia altri, il presidente della Provincia, Eugenio D’Orsi, il prefetto di Agrigento, Umberto Postiglione, e il comandante provinciale dei carabinieri, Mario Di Iulio.