ACQUA. Ato idrici, Menfi dice no alla consegna degli impianti

ACQUAMenfi ancora in prima linea nella battaglia contro la privatizzazione dell’acqua in Sicilia.

Domani alle 9.30 è convocato un Consiglio Comunale aperto, e nel frattempo prosegue la mobilitazione popolare, con l’intento di tornare a protestare in piazza contro l’arrivo del commissario che proprio venerdì mattina chiederà la consegna degli impianti per affidarli alla gestione privata dell’Ato e la Girgenti Acque. Al Consiglio comunale sono stati invitati anche gli altri sindaci dissidenti con i presidenti dei consigli delle città che condividono la lotta per il mantenimento dell’acqua pubblica.

“Non possiamo restare inerti – dice il sindaco di Menfi, Michele Botta, uno dei pochi che non ha ancora consegnato le reti –. Continueremo la battaglia di resistenza in modo fermo e deciso e lo faremo col sostegno dei cittadini e dei consigli comunali, a cui purtroppo viene meno il supporto della deputazione regionale e nazionale. L’obiettivo è contrastare questa legge iniqua e far sentire forte il dissenso delle città: oggi, come in passato, è importante la compattezza della città intera, delle associazioni, del clero e dei movimenti per continuare in questa battaglia di libertà”. Il sindaco Botta ha anche convocato la cittadinanza per stasera al Centro civico (ore 18) dove si terrà un’assemblea col Comitato cittadino contro la privatizzazione dell’acqua.