APPALTI. Giù le mani dalla Ss 640, il Prefetto: “Più controlli per garantire legalità”

il prefetto di agrigento umberto postiglioneLa prefettura di Agrigento e le forze dell’ordine effettueranno maggiori controlli sugli appalti per il raddoppio della Ss 640. E’ di alcuni giorni fa la notizia dei due imprenditori di Favara intenti a gestire due cave illegali lungo il tracciato dei lavori appaltati per la Agrigento-Caltanissetta.

Preoccupato ma attento il Prefetto Umberto Postiglione. «Facciamo bene a tenere gli occhi aperti – ha detto in un’intervista al quotidiano La Sicilia -. Se da un lato si conferma l’attenzione delle forze dell’ordine nel garantire la legalità in questo territorio, è con sorpresa che constato come già da subito ci siano ditte irregolari. E’ umiliante sottoscrivere impegni e accordi sulla legalità e vedere che altri non li rispettano.

Non penso si possano fare figure di questo genere o rappresentazioni degne dei pupi siciliani. Alla luce di questa mia considerazione – ha sottolineato Postiglione – preannuncio che i controlli verranno effettuati con ancor più scrupolo anche applicando con massimo rigore il protocollo per le legalità stipulato nei mesi scorsi con l’assessore regionale all’Industria Venturi».

 

Articoli correlati…

 

CRONACA. Lavori sulla Ss 640, due denunce

INFRASTRUTTURE. Finalmente la posa della prima pietra dei lavori della Agrigento-Caltanissetta

APPALTI. Giù le mani della mafia dalla 640, protocollo d’intesa tra prefetture e Anas