DELITTI AMBIENTALI. Agrigento, la mafia dietro la discarica della Ciavolotta?

ciavolottaPotrebbe essere gestita dalla criminalità organizzata la discarica individuata nell’ex sito minerario della Ciavolotta, tra Agrigento e Favara.

Lo sostengono gli esponenti di Legambiente agrigentina che oggi, insieme ad alcuni membri dell’associazione “Il Tamburino”, hanno svolto un sopralluogo annunciando l’apertura di una vertenza dopo la denuncia sul sito web infoagrigento.it.