AMBIENTE. Agrigento, ripartono le centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria

La Provincia di Agrigento, facendo seguito agli impegni assunti con la cittadinanza dal presidente Eugenio D’Orsi, ha proceduto alla consegna formale  alla ditta aggiudicataria del servizio di manutenzione della Rete di rilevamento della qualità dell’aria della provincia di Agrigento e del Laboratorio Mobile per il rilevamento dell’inquinamento atmosferico.

A giorni dunque ripartiranno le centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria.  Le priorità  assunte dal Settore oltre alla messa a regime della strumentazione di monitoraggio delle centraline fisse, prevedono come già programmato, l’avvio di una campagna di monitoraggio con l’ausilio del Laboratorio Mobile nella zona alta di Monserrato, al fine di dare certezze sullo stato di qualità dell’aria ai cittadini della frazione agrigentina. Il direttore fa sapere inoltre che è stato approvato e firmato il protocollo d’intesa  con l’Agenzia Regionale Protezione Ambiente per cui la validazione dei dati che saranno acquisiti dal Centro Elaborazione Dati a servizio della rete di monitoraggio, verrà eseguita dal Dipartimento Provinciale dell’ Agenzia per la Protezione dell’Ambiente.

Quotidianamente dunque uno staff  formato dal personale tecnico del Settore Ambiente della Provincia, del  Dipartimento Provinciale dell’ Agenzia per la Protezione dell’Ambiente e della ditta aggiudicataria della manutenzione della strumentazione, si riunirà presso i locali del Centro Elaborazione Dati, al fine di provvedere alla diagnostica della strumentazione di monitoraggio e validazione dei dati per la successiva diffusione al pubblico.  

L’Assessore provinciale all’Ambiente dott. Macedonio, tiene a precisare che un ulteriore tassello degli impegni assunti ad oggi è stato collocato.