CIANCIANA. Intimidazione, bruciati i mezzi di una impresa di Raffadali

Pesante atto intimidatorio nella notte a Cianciana. A fuoco un escavatore e una pala meccanica di una impresa di Raffadali che si è aggiudicata l’appalto per il rifacimento di due strade ciancianesi.

I due mezzi erano parcheggiati in un’area privata recintata in contrada Cinquemani, alla periferia di Cianciana, le fiamme sono state appiccate intorno alle  3 della notte. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Sciacca. I danni ammonterebbero a olte 100 mila euro. Indagano i carabinieri della locale stazione coordinati dal comandante della compagnia di Cammarata capitano Alessandro Trovato.