SVILUPPO. A Casteltermini nascerà un centro commerciale naturale

A Casteltermini nascerà  un centro commerciale naturale, che vedrà quali protagonisti le principali attività commerciali, che operano nel centro montano.

Il consiglio comunale ha votato all’unanimità il progetto, che è stato presentato da 25 attività commerciali castelterminesi, che hanno creato un’associazione ad hoc. I commercianti, interessati al progetto, hanno già pensato al nome da dare al centro commerciale, che si chiamerà “Città di Casteltermini”. A darne notizia sono il sindaco Nuccio Sapia, il vice sindaco, Vincenzo Insalaco e il presidente del consiglio, Giuseppe Amoroso. “Si tratterà, dicono gli amministratori, di un progetto innovativo per la zona.

Sarà identificata un’area, all’interno della quale le 25 attività, che hanno presentato il progetto, organizzeranno delle maniere alternative di avvicinare il cliente all’acquisto del prodotto. Saranno sfruttate le moderne strategie di marketing, che vedranno l’acquirente al centro di un vero e proprio percorso attrattivo. Il cliente, infatti, secondo le nuove strategie di comunicazione e promozione commerciale, va stimolato a 360° e non semplicemente posto di fronte al prodotto, quasi come se fosse obbligato all’acquisto. Il prodotto, secondo le leggi del marketing, è una delle parti che compongono il lungo processo di visione, valutazione, selezione e acquisto. Per tale motivo, il centro commerciale ha come obiettivo quello di organizzare un percorso collaterale alla vendita vera e propria, che diventerà, quindi, l’atto finale. Saranno organizzate fiere, degustazioni, piccoli eventi, sagre così da inserire il prodotto in un contesto più ampio, che unisca all’atto vendita, anche un processo emozionale. Questo come antidoto alla crisi economica, nel quale anche Casteltermini, precorrendo i tempi, ha scelto di credere.

La pratica sarà  immediatamente inoltrata all’assessorato regionale Cooperazione e Commercio per l’accreditamento. “Non possiamo che augurarci, concludono gli amministratori, che in tempi brevi arrivino i fondi necessari per fare subito decollare il progetto”.