MAFIA. “Aiutò il latitante Falsone”, arrestato il favarese Vincenzo Parello

l'arresto di perelloL’uomo, in primo grado, era stato assolto.

Su ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale di Palermo, gli agenti della Squadra Mobile di Agrigento hanno arrestato il favarese Vincenzo Parello perché condannato, la settimana scorsa nell’ambito del processo “Ghost 2”, a cinque anni di reclusione. 

L’uomo, in primo grado, era stato assolto. La sentenza emessa dai giudici della Quarta sezione della Corte d’Appello di Palermo ha riguardato anche l’ex sindaco di Campobello di Licata, Calogero Gueli che, è stato assolto perché il fatto non sussiste.

Parello, ritenuto un fedelissimo del boss latitante Giuseppe Falsone, è stato condannato 5 anni di reclusione ed oggi è stato arrestato.

MAFIA E POLITICA. Assolto l’ex sindaco di Campobello di Licata Lillo Gueli

MAFIA. Processo Ghost 2: confermate tutte le condanne, assolto solo l’ex sindaco Gueli